Osservata la controparte ottica del GRB 141004A e scoperta la Supernova 2014du

Ottobre 2014: nonostante le pessime condizioni meteorologiche che hanno contraddistinto anche l'autunno 2014 stato possibile effettuare sporadiche sessioni osservative e ottenere comunque almeno un paio di risultati significativi: il primo rappresentato dall'osservazione della controparte ottica del Gamma Ray Burst 141004A. Come descritto in un precedente articolo il sistema automatico di Monte Agliale in grado di "reagire", in tempo reale, a messaggi di allerta (notice) diffusi dal GCN inerenti detection di GRB effettuate del  telescopio spaziale Swift. La notte del 14 ottobre, quando il telescopio di Monte Agliale era impegnato  in una survey di ricerca di Supernovae, il nostro sistema ha ricevuto e immediatamente processato uno di tali messaggi: il "burst trigger" registrato da  Swift avvenuto alle 23:20:54 TU del 4 ottobre; la "notice" di allerta stata diffusa dal GCN alle ore 23:21:17 TU e la prima immagine utile scattata dal nostro telescopio, che ha interrotto il programma in corso per puntare immediatamente il campo del GRB, riporta l'orario delle 23 25 05 TU, evidenziando dunque un tempo di reazione complessivo inferiore a 4 minuti. Due dei circa quattro minuti di ritardo sono in realt dovuti al delay con cui il server di posta elettronica ha ricevuto la mail di allerta; il resto dovuto al tempo di processamento e al fatto che la prima ripresa (della durata di 30 secondi) risultata  leggermente mossa ed stata quindi scartata. Le 19 immagini utili da 30 secondi di esposizione, realizzate in sequenza, sono state allineate e sommate per ottenerne una caratterizzata da un rapporto segnale/rumore nettamente migliore. Un particolare del risultato dell'elaborazione riportato sotto ed ben visibile la controparte ottica del GRB evidenziata dal marker: la sorgente aveva una  magnitudine (unfiltered) pari a 17.6 e si presentava  nella seguente posizione astrometrica:

 R.A.(J2000) = 05h 06m 56.18s
             Dec.(J2000) = +12d 49' 10.9"

    I dati risultati dalla nostra osservazione sono stati pubblicati nella circolare n. 16886 del GCN; successive analisi, effettuate con il Gran Telescopio Canarias da 10.4 m di apertura, hanno permesso di individuare nello spettro della sorgente diverse righe accomunate da uno stesso redshift pari a 0.573 (circolare GCN n. 16902).

            Controparte ottica del GRB 141004A ripreso la notte del 4 ottobre dal telescopio dell'osservatorio di Monte Agliale.

    Nella sessione osservativa dell'ultimo giorno di ottobre stata scoperta la cinquantasettesima Supernova dai cieli di Monte Agliale: grazie alla caratterizzazione spettroscopica effettuata pochi giorni dopo dal gruppo di ricerca dell'Osservatorio Astronomico di Padova, nell'ambito del "The Asiago Transient Classification Program", emerso che il transiente una Supernova di tipo Ia, osservata una settimana prima del massimo di luminosit (CBET 4022). La Supernova 2014du esplosa nella galassia UGC 1899, che si trova nella costellazione dell'Ariete a circa 450 milioni di anni luce di distanza. Al momento della scoperta brillava con una magnitudine unfiltered = 17.4 ed stata individuata dal software di analisi automatica delle immagini appositamente sviluppato. La scoperta accreditata a F. Ciabattari, E. Mazzoni, S. Donati ed stata realizzata grazie al programma di ricerca automatico MASACAS, parte del progetto ISSP.

 

 

Supernova  2014du, scoperta in UGC 1899 la notte del 31 ottobre. Unfiltered mag =17.4

 

home